L’Importanza di Esser Franco a Firenze

Diana Castelnuovo-Tedesco / News / / Like this
La messa in scena di sabato 2 e domenica 3 marzo dell’Importanza di Esser Franco al Teatro Goldoni di Firenze è il frutto di un lungo ed articolato progetto del Conservatorio “Cherubini” di Firenze che mette in campo Docenti e studenti dell’Alta Formazione in collaborazione, per queste rappresentazioni, con il Maggio Musicale Fiorentino.

L’opera, di 1962, è per otto cantanti, due pianoforti e percussioni.  Secondo Giovanni Del Vecchio, docente di Lettura della Partitura del Cherubini e l’ideatore e coordinatore del progetto, L’importanza di Esser Franco “è costruita in maniera wagneriana (per dirla con le parole di Wilde): Castelnuovo-Tedesco assegna ad ogni personaggio, ad ogni situazione, ad ogni idea, un tema conduttore, e lo fa con un impareggiabile senso colto e musicale dell’umorismo, alternando temi musicali o anche brevissimi incisi di propria creazione con innumerevoli citazioni tratte da opere di Verdi, Wagner, Mozart, Rossini, Donizetti, Massenet, ma anche da brani di Bach, Rimsky-Korsakov, Schumann, Schubert, Chopin, Debussy ed altri ancora fino alla canzonetta “It’s a long way to Tipperary”.”
 
Del Vecchio sarà anche uno dei pianisti e sarà affiancato dalla collega Prof.ssa Antonella Bellettini all’altro pianoforte. Regista il Prof.  v, scenografo Gabriele Vanzini del Maggio. Direttore lo studente laureando Gabriele Centorbi, della classe del Prof. Pinzauti mentre il doppio cast di cantanti sarà formato da Alessandro Agostinacchio, Gonzalo Godoy Sepulveda, Idil Karabulut , Vittoria Licostini, Francesco Lucii, Francesca Mercuriali, Claudio Mugnaini, Eleonora Ronconi, Eva Maria Ruggieri, Silvia Spessot, Magdalena Urbanowicz, Ming Yu Zhang, Claudio Zazzaro, studenti delle classi di canto dei Proff. Castriota, Debolini, De Lisi, Di Gennaro, Fabbrini e Taddei. Pianista collaboratore Lorenzo Masoni, della classe del Prof. Bargagna. Percussionisti Niccolò Crulli ed Alberto Marcantonio della classe del Prof. Fontana. Per i costumi ci si è avvalsi della collaborazione del Teatro “Sacco” di Savona.
 
Mario Castelnuovo-Tedesco: “L’Importanza di esser Franco”
Opera per 8 cantanti, 2 pianoforti e percussioni
in scena il 2 e 3 marzo 2019 (ore 16:30) al Teatro “Goldoni” di Firenze
(via Santa Maria 15 – tel. 055 2335518)
a cura del Conservatorio “Cherubini” di Firenze
in collaborazione con il Maggio Musicale Fiorentino