top-divers2

Categoria: News

14 Giu

Prima esecuzione del concerto per violoncello in Polonia

Diana Castelnuovo-Tedesco / News /

La violoncellista Silvia Chiesa  eseguirà il concerto per violoncello e orchestra in sol minore op. 72 di Mario Castelnuovo-Tedesco venerdì 18 giugno 2021 in Polonia, a Jelenia Góra, con l’Orchestra Filarmonica della Bassa Slesia diretta dal M° Massimiliano Caldi. L’esecuzione era stata programmata per marzo 2020, ma poi cancellata a causa dell’emergenza Covid-19. Oggi finalmente rivivrà sul palcoscenico questo capolavoro, quasi scomparso dalle scene dopo il suo debutto nel 1935 con il leggendario virtuoso russo Gregor Piatigorsky, che lo aveva commissionato, insieme con la New York Philharmonic diretta da Arturo Toscanini,

leggi di più

07 Giu

L’Integrale delle Greeting Cards per pianoforte

Diana Castelnuovo-Tedesco / News /

Fra il 1953 e il 1967, Mario Castelnuovo-Tedesco compose 52 Greeting Cards per vari organici strumentali, raccogliendole nell’opus 170, che coltivò in modo irregolare fino all’anno prima della sua scomparsa. Si tratta di pezzi donati a interpreti o allievi a cui l’autore voleva far piacere tramite queste piccole e inattese composizioni. Le 18 Greeting Cards per pianoforte (17 per pianoforte solo e una per due pianoforti) rappresentano un punto di equilibrio tra sperimentazione e tradizione. Quando il compositore era ancora in vita, solo pochi di questi brani furono pubblicati. Ora, per la prima volta, l’integrale delle Greeting Cards per pianoforte è appena stata pubblicata dalla casa editrice Ricordi in un’edizione critica a cura di Luca Ciammarughi.
leggi di più

22 Mag

Nuovo Libro: Ringrazio il cielo di essere qui

Diana Castelnuovo-Tedesco / News /

Ringrazio il cielo di essere qui, a cura di Alessandro Panajia, propone l’inedito carteggio, intercorso tra l’estate 1939 e l’autunno 1941, tra Mario Castelnuovo-Tedesco ed il fraterno amico, l’avvocato, scrittore e organizzatore culturale fiorentino, Alberto Carocci. In queste missive, colloquiali e spontanee, il compositore narra la vita quotidiana che lui e la sua famiglia affrontarono in quei primi anni di vita negli Stati Uniti. Inoltre si capisce il dolore causato dalla separazione forzata dalla sua amata Firenze e dalle persone che gli erano care.
leggi di più

19 Apr

Il rapporto tra Castelnuovo-Tedesco e la letteratura

Diana Castelnuovo-Tedesco / News /

À la recherche du temps perdu è per me la più bella delle sinfonie.

                              —Mario Castelnuovo-Tedesco, Una vita di musica

Mario Castelnuovo-Tedesco fu un lettore devoto fin da giovane. La letteratura e la poesia italiana furono la sua prima passione. In seguito studiò il francese, il tedesco, e infine l’inglese e quindi esplorò la letteratura anche in queste lingue. Aveva una vasta gamma di interessi: dalla poesia popolare alla letteratura più raffinata. La sua predilezione per la letteratura lo ispirò per tutta la vita e attraverso tante sue opere: musicò più di 200 poesie, adattò grandi opere teatrali nei libretti, e scrisse la musica da scena stimolata dalla letteratura. Tuttavia queste imprese non raccontano tutta la storia: la letteratura influenzò il suo orizzonte immaginativo anche in modi fondamentali e suggestivi.
leggi di più

17 Mar

Tre edizioni nuovi per pianoforte

Diana Castelnuovo-Tedesco / News /

Le Edizioni Curci, in collaborazione con il CIDIM, Comitato Nazionale Italiano Musica, hanno appena pubblicato tre edizioni di musica inedita per pianoforte di Mario Castelnuovo-Tedesco:  un volume di opere giovanili scritte in Italia, Composizioni pianistiche vol.1 “Firenze”; un volume di opere scritte durante i suoi anni in America, Composizioni pianistiche vol.2 “Hollywood”; e  Sei pezzi in forma di canone, anche questa scritta negli Stati Uniti, nel 1947. Sono tutte e tre a cura del Maestro Angelo Gilardino, eminente compositore e musicologo. Queste edizioni si uniscono alla sempre più vasta Mario Castelnuovo-Tedesco Collection presso la Curci.
leggi di più

06 Gen

Registrazioni 2020, seconda parte: musica per chitarra 

Diana Castelnuovo-Tedesco / News /

Ogni anno i chitarristi di tutto il mondo continuano a esplorare le composizioni di Mario Castelnuovo-Tedesco e a dar loro nuova vita nelle registrazioni. Nel 2019 sono usciti due importanti CD monografici, uno di Angelo Marchese e l’altro di Giacomo Palazzesi, nonché due registrazioni eccezionali del Quintetto per chitarra e archi (una di Sharon Isbin e il Pacifica Quartet e l’altra di Jason Vieaux e l’Escher Quartet), fra tanti altri meritevoli. Nel 2020 molti chitarristi hanno interpretato i capolavori chitarristici di Castelnuovo-Tedesco nelle loro ultime registrazioni.
leggi di più

14 Dic

Un balsamo per il cuore: registrazioni 2020

Diana Castelnuovo-Tedesco / News /

Quest’anno la musica ci ha dilettato ancora più che mai!  Vista la mancanza di concerti per via della pandemia mondiale, le registrazioni virtuali ci offrono speranza per il futuro. Tanti artisti meravigliosi hanno realizzato CD della musica di Castelnuovo-Tedesco in passato (ecco il nostro elenco); nel 2020 alcuni nuovi progetti discografici hanno messo in evidenza ancora più opere del vasto catalogo del compositore.
leggi di più

15 Giu

La Spotlight sulla Suite 508

Diana Castelnuovo-Tedesco / News /

Nella sua autobiografia, Una Vita di Musica, Mario Castelnuovo-Tedesco si chiese a riguardo della Suite 508:  “Ma forse, fra cent’anni—se per caso il mio nome sarà ancora ricordato—i musicologi si domanderanno dove sono andate a finire le altre 507 suites?”

Rivelò che il titolo Suite 508 proveniva dal numero dell’appartamento in cui abitava nel Kellogg Center alla Michigan State University (MSU), quando trascorse un semestre in veste di Distinguished Visiting Professor nell’autunno del 1959. Il suo soggiorno in Michigan ebbe luogo proprio all’apice della sua carriera postbellica, dopo aver vinto il premio internazionale Campari per la sua opera Il Mercante di Venezia.
leggi di più

02 Apr

Castelnuovo-Tedesco festeggia 125 anni

Diana Castelnuovo-Tedesco / News /

Centoventicinque anni fa Mario Castelnuovo-Tedesco nacque a Firenze, come disse, “all’ombra del Cupolone.” Nonostante le opere per chitarra siano sempre state apprezzate, la sua musica da camera, le opere per pianoforte, la musica da orchestra, e le liriche furono eseguite raramente per molti anni. Fortunatamente, in tempi recenti una nuova generazione di artisti ha riscoperto il suo catalogo. Questa riscoperta è risultata in una collezione di registrazioni che si espande sempre di più. Questa rivalutazione è stata possibile grazie anche alla disponibilità di nuove edizioni delle sue opere, sopratutto la Mario Castelnuovo-Tedesco Collection delle Edizioni Curci a cura del Maestro Angelo Gilardino, e grazie alla Ricordi, alla Theodore Presser, all’Alphonse Leduc, alla Carl Fischer, e altri. In occasione di questo compleanno importante, la famiglia del compositore vorrebbe ringraziare tutti gli artisti e gli studiosi che dedicano il loro passione, sensibilità, ed energia a far conoscere questa musica e la storia dietro di essa.
leggi di più