Platero va in giro per il mondo 

Diana Castelnuovo-Tedesco / News /
Castelnuovo-Tedesco's Platero y yo heard around the world

Nel 1960, dopo che un suo studente gli diede una copia di Platero y yo, il capolavoro poetico di Juan Ramon Jimenez, Mario Castelnuovo-Tedesco scelse 28 dei 138 capitoli e li musicò come melologo per chitarra e narratore sia nella versione originale in spagnolo che nella traduzione in inglese. Platero y yo, che il compositore descrisse “tra i miei lavori per chitarra (e accanto al Romancero Gitano), il più ‘poetico’ – merito, s’intende, innanzitutto della poesia, rispettivamente di Garcia Lorca e di Jimenez,” narra la storia di un poeta e il suo fedele asinello nel piccolo villaggio di Moguer in Spagna.  Poiché queste poesie sono già state tradotte in più di 100 lingue, anche l’opera di Mario viene spesso adattata ed eseguita in decine di paesi e apprezzata in tutto il mondo, sia da adulti che da bambini. Il compositore credeva che il ciclo andasse bene senza narrazione, come opera per chitarra sola; Platero è spesso eseguito in questo modo.  Di recente alcuni artisti si sono messi in contatto con noi per raccontarci dei loro nuovi progetti, che siamo felici di condividere in questo articolo, che riguardano Platero.

Il chitarrista Christian Lavernier e l’attore Ugo Dighero hanno creato uno spettacolo che comprende 16 dei brani del ciclo Platero e l’hanno eseguito più di 50 volte negli anni recenti in teatri in tante città italiane. Attraverso le loro rappresentazioni, questi due artisti ci immergono in un mondo molto speciale, permettendoci di avvertire intensamente la magia di questo racconto universale di amicizia e di vita. La loro performance coinvolgente è attualmente disponibile in una registrazione distribuita dall’ettichetta EMA Vinci, sia con la narrazione in Italiano (a cura di Ugo) che per chitarra senza narrazione.

Roxana Morcosanu, chitarrista nata in Romania, la quale ha studiato in Italia dove lavora e vive tuttora, si distingue perché esegue non solo la parte chitarristica ma fa anche la narrazione in inglese, oltre a cantare, un’ impresa che pochi hanno osato provare! Il suo cofanetto, distribuito dall’etichetta PVR, contiene una selezione di 11 capitoli del ciclo che Roxana trovava più rappresentativo della “grande diversità del territorio Moguer”. 

Yukihisa Miyayama dell’etichetta King Records ci ha inviato una copia dello  squisito cofanetto dell’integrale di Platero y yo, eseguito dal chitarrista Yasuji Ohagi, con narrazione in lingua giapponese eseguita dalla mezzo soprano Mutsumi Hatano. Mutsumi Hatano è anche stata la traduttrice delle poesie dalla  lingua originale in spagnolo alla lingua giapponese. La raffinatezza delle esecuzioni di questa registrazione si unisce al magnifico design grafico del progetto, che rappresenta incisioni dell’ acclamata artista Yoko Yamamoto. Le stampe originali in rame di Yamamoto, utilizzate nell’edizione giapponese delle poesie, sono state presentate in una mostra presso il museo d’arte Mitsumasa Anno a Tokyo dal giugno al settembre 2023. Al momento questa registrazione non è disponibile su piattaforme digitali, ma coloro che fossero interessati possono ordinare il confanetto dall’e-shop dell’etichetta King

L’anno scorso il chitarrista olandese Jos Durkstra ha registrato 19 brani scelti dal ciclo di MCT per chitarra sola e sta lavorando ad una versione con narrazione in lingua olandese. La sua registrazione include il tocco innovativo delle istantanee sonore per aumentare l’effetto: i suoni della natura come per esempio, l’acqua che scorre dal pozzo, il canto degli uccelli e perfino il raglio dell’asino! Si può ascoltare la sua interpretazione sul sito Bandcamp.

Queste novità si uniscono ad altre registrazioni ormai classiche di quest’opera.

Quali registrazioni sono le vostre preferite?